In qualità di accademico o ricercatore nel settore, quale consiglio daresti ai ricercatori di carriera in fase iniziale (nel mezzo dei loro dottorati di ricerca) in merito a percorsi di carriera, sostenibilità di finanziamento, metriche di terza missione (commerciale e sociale), ecc.?

Il mio consiglio: una cosa è avere un interesse intellettuale e l’entusiasmo per un campo di interesse, e un’altra cosa sperimentare il lavoro in quell’area in un ambiente specifico. In altre parole, per essere davvero felici nella vita con la scelta della propria carriera, è necessario trovare il giusto ambiente sociale / culturale, nonché un sito in cui è possibile esercitare i propri interessi intellettuali. Ad esempio, forse tutti intorno a te stanno parlando di avviare una start-up, questa è la cosa nuova di zecca, ma l’instabilità e le 20 ore nella tua cultura da scrivania di quel mondo non lo fanno proprio per te. Nessuna vergogna nel voltare le spalle agli aspetti sociali e culturali di quel particolare ambiente, pur continuando a perseguire l’argomento che ti eccita.

Questo è un aspetto a cui le persone spesso non pensano nella scelta della carriera, e quindi trovano lavoro nella “loro” area tematica, ma scoprono dopo alcuni anni che odiano l’ambiente in cui lavorano, perché non si intrecciano bene con la loro personalità. Il modo migliore per scoprire come è la vita sul campo in un particolare tipo di ambiente – accademico, industriale, governativo, ecc. – è di intervistare persone che hanno il tipo di lavoro che stai prendendo in considerazione. Hai bisogno di più di cinque minuti in un corridoio. Avvicinati seriamente, richiedi mezz’ora per intervistarli, quindi ringraziali formalmente per iscritto dopo aver parlato con loro. Pianifica le domande che riguardano aspetti del lavoro che potrebbero interessarti se fossi nel lavoro. Devi essere estroverso, uscire e vendere a potenziali fonti di finanziamento? Il lavoro quotidiano è fortemente competitivo o più collegiale nello spirito? Sei valutato principalmente sul tuo lavoro intellettuale o più su altre caratteristiche, come l’aggressività o la capacità di promuovere il lavoro di squadra? Cosa gli piace e odiano al riguardo? In conclusione: com’è il lavoro come ambiente umano?

Un po ‘di seccatura per questo serio sforzo di investigare sui mondi del lavoro può farti letteralmente anni dopo aver realizzato che hai fatto inizialmente la scelta sbagliata perché non comprendevi tutte le opzioni disponibili. È inoltre possibile ottenere contatti su entrambe le persone e tipi di lavoro che non si sono verificati in precedenza. Nel mio campo di studi sull’informazione, ci sono lavori in cui le competenze scientifiche e tecniche sono richieste disperatamente, ma le persone con tali background raramente pensano di andare, diciamo, a gestire i registri radiologici come un informatico medico, lavorando come bibliotecario di chimica in un’università, o sviluppo di file digitali “big data” di informazioni satellitari ambientali. In ogni campo, qualcuno deve raccogliere e gestire le informazioni che forniscono il campo, e questo è qualcosa che le persone spesso dimenticano del tutto. (Un po ‘di marketing lì per la mia zona.)

Questa è una domanda generica a risposta aperta.

In ogni caso, a questo punto dovresti preoccuparti di cosa farai dopo il dottorato. Vorrei quindi iniziare a raccogliere dati sul mercato del lavoro se prevedi di ottenere un lavoro o sulle opportunità di imprenditorialità se prevedi di andare da solo.

Consiglierei di provare ad avere una visione ampia. Considera tutte le opzioni. Ad esempio, molti giovani dottorandi non pensano mai a lavorare in un laboratorio governativo … principalmente perché non ne hanno mai visitato uno e sanno a malapena che esistono.

Allo stesso modo, se hai trascorso tutto il tempo nel campus, forse dovresti entrare in contatto con persone del settore. Scopri cosa fanno. Vedi se ci sono possibilità per te (ce ne sono sempre).

Conoscere tutte queste possibilità non ti richiederà molto tempo. Puoi incontrare persone interessanti durante le conferenze, oppure puoi scrivere e-mail, oppure puoi metterti in contatto con persone che blog … e così via. Ma semplicemente sapere di più sulle tue opzioni ti darà un vantaggio straordinario sulle persone che si sono limitate. È come sorvegliare un campo da golf prima di giocare: poiché conosci i vari percorsi, puoi scegliere più saggiamente.

Non dimenticare di ottenere alcuni buoni libri. “Un dottorato non è abbastanza” è probabilmente un buon punto di partenza.