Cosa accadrebbe se ogni neutrone improvvisamente smettesse di esistere per 1 secondo?

Penso che tutto ciò che aveva neutroni (che è tutta materia, giusto?) Volerebbe via. Poiché la massa di tutti gli atomi si ridurrebbe drasticamente per un momento, e in quell’istante, gli effetti gravitazionali sarebbero improvvisamente molto diversi. Senza abbastanza gravità per contrastare la produzione di energia della fusione, tutte le stelle si spaccherebbero. Pianeti come la terra, potrebbero essere seriamente compromessi in termini di stabilità in quanto inizierebbero a crollare, le cose in orbita di altre cose (forse non i buchi neri * ), volerebbero fuori dalle loro orbite … forse troppo lontano per essere riconquistate dalla gravità quando i neutroni tornarono, decisamente abbastanza lontani da cambiare le loro orbite e abbastanza da provocare una catastrofe a causa delle orbite alterate. Perderemmo la luna. Tutta la vita complessa come la conosciamo morirebbe, liquefatto penso, perché ogni sistema nei corpi di detta vita smetterebbe di funzionare perché le reazioni chimiche, se ancora procedendo, non funzionerebbero correttamente, le proteine ​​si denaturerebbero immediatamente e le pareti cellulari crollerebbe. Non credo che le persone, ad esempio, potrebbero sopravvivere anche solo per 1 secondo di questa condizione.

Forse questi nuclei, fatti di nient’altro che protoni, essendo tutti caricati positivamente, potrebbero fissione (poiché il positivo respinge il diritto positivo?), Il che potrebbe significare che tutta la materia potrebbe diventare un’esplosione nucleare (sono meno fiducioso di questa possibilità).

Non capisco abbastanza bene le forze nucleari deboli e forti, quindi forse qualcuno può speculare su come gli atomi potrebbero reagire.

Inoltre, non hai detto se quando i neutroni sarebbero tornati se sarebbero tornati nella stessa identica posizione fisica nello spazio e nel tempo e con le stesse proprietà quantistiche, o se potrebbero essere sparsi in giro, o forse restituire tutti in una singola regione, o un singolo spot (singulartity). Penso che ognuna di queste possibilità produrrebbe risultati molto diversi per tutti i protoni ed elettroni là fuori e le cose che creano.

* Ho detto che forse non sono buchi neri perché non sappiamo cosa ci sia davvero dentro. Mi sto appoggiando a tutte le particelle atomiche che vengono schiacciate dalla loro capacità di contenere tali configurazioni, e quindi è tutto un sacco di zuppa subatomica, forse stringhe quantistiche. Quindi, in questi casi, i neutroni non esisterebbero come protoni e quindi il buco nero stesso non sarebbe influenzato da questo incidente. Le stelle, i pianeti e qualsiasi altra cosa che orbita davvero attorno al buco nero, con una gravità apprezzabile propria, cadrebbe un po ‘fuori dalle orbite, ma probabilmente non completamente se non ai margini della portata gravitazionale del buco nero.

Stranamente un esperimento di pensiero divertente. Pensieri?

L’universo diventerebbe istantaneamente una nuvola di idrogeno. Nient’altro sarebbe rimasto. Una volta che i neutroni fossero tornati, elementi più pesanti avrebbero cominciato a formarsi nelle aree più dense. Ci vorrebbero molti milioni di anni perché le cose inizino a sembrare di nuovo un universo relativamente normale.